Messa alle spalle la regular season ed il primato meritatamente conquistato dopo trenta giornate di gara, per la Decò Caserta è tempo di pensare ai quarti di finale dei playoff, la cui gara1 è in programma domani alle 18.00 al Paladecò. Avversaria di turno la formazione della Frata Nardò, ottava classificata del girone C, dove ha chiuso con quindici vittorie, di cui sei ottenute in trasferta. Per coach Oldoini quella di domani è la prima gara di «un nuovo campionato in cui tutto quello che abbiamo fatto fino ad oggi viene azzerato. Seguendo il principio che abbiamo avuto in mente fin dalla prima gara della stagione, il nostro orizzonte si limita ora soltanto alla gara1 con Nardò. È questa la partita che occupa i nostri pensieri ed il lavoro mio e della squadra». Inquadrata così la partita, il tecnico dei bianconeri passa ad analizzare la squadra ospite sottolineando che «i pugliesi rappresentano una formazione di talento che ha fatto vedere nel suo cammino risultati molto positivi e, soprattutto, quando è stata sconfitta, ha sempre reso la vita difficile ai suoi avversari. Hanno delle individualità spiccate negli esterni con Zampolli, che è il miglior realizzatore della squadra, Bonfiglio, Drigo e Provenzano, un giocatore che realizza con il 41% da tre punti. Tanto senza dimenticare il lavoro sotto canestro dei lunghi, tutti con caratteristiche atipiche e, perciò, più difficilmente contrastabili. È una squadra dotata di buone percentuali nel tiro dalla distanza, ma soprattutto vogliono sempre provare a realizzare nei primi sette/otto secondi dell’azione. Non va dimenticato, poi, che hanno un potenziale medio di 80 punti a partita». Oldoini volge, quindi, lo sguardo verso la propria squadra evidenziando che «in settimana abbiamo iniziato a recuperare Norman Hassan e ad inserirlo nuovamente, dopo un mese di stop, dentro il nostro sistema, modificato, peraltro, dall’innesto di un giocatore in più come Ranuzzi. Dovremo, perciò, trovare nuovi equilibri anche all’interno della stessa partita. Bottioni e Valentini non si sono allenati e decideremo solo all’ultimo momento sul loro eventuale utilizzo. Al di là dello schieramento, – conclude il tecnico – sarà comunque per noi importante essere intensi fin dalla palla a due iniziale e giocare la nostra pallacanestro, come abbiamo fatto fino ad oggi, con fluidità in attacco e determinazione in difesa, confermando le qualità del nostro collettivo in cui certamente aumenterà la voglia dei singoli di lottare su ogni pallone, incrementando la durezza difensiva e mentale nel non subire gli avversari, con il singolo componente impegnato a dare qualcosa in più per il proprio compagno. Così come si addice ad una gara di playoff».
Il confronto tra la Decò Caserta e la Frata Nardò avrà inizio alle ore 18.00 e sarà diretto dalla coppia arbitrale costituita da Alberto Giansante di Siena e Michele Biondi di Trento. Al tavolo degli ufficiali di gara segnapunti Rosa Borriello di Torre del Greco, il cronometrista Matteo Liverani di Pagani e l’addetta ai 24” Mariarosaria Telesco di Napoli.