Due punti per garantirsi matematicamente il primato in classifica: è questo l’obiettivo della Decò Caserta nella sfida che la vede domani impegnata al Paladecò, alle ore 18.00 per affrontare la Farmitalia Catania nella terzultima giornata del campionato nazionale di serie B. Nelle fila bianconere sarà ancora assente Norman Hassan, che accusa il persistere di una lombalgia che sarà rivalutata nel corso della prossima settimana. Sarà una domenica particolare al Paladecò perché nel corso della gara con il Catania sono previste una serie di iniziative promosse dalla Decò, main sponsor della società bianconera. In particolare, per la prima volta a Caserta, sul parquet dell’impianto di Castel Morrone, si esibiranno i Dunking Devils, la squadra di basket acrobatico che si esibisce in giro per il mondo da più di 10 anni e che è detentrice del Guinness World Record per la più alta flip slam frontale e la più lunga schiacciata da un trampolino. Tornando alla gara con il Catania, coach Oldoini ricorda che la sua squadra ha «trascorso una settimana di normali allenamenti completando il ciclo di lavoro fisico finalizzato ai prossimi impegni di playoff. Ci siamo allenati senza Norman Hassan, rimasto ancora fermo per il persistere del problema alla schiena e perciò, neppure domani sarà in campo. Quindi, abbiamo un turnover forzato e i siciliani saranno affrontati dalla stessa formazione vista contro Battipaglia». Il coach casertano si sofferma, quindi, ad illustrare le caratteristiche degli avversari ricordando che «Catania è una squadra impegnata a trovare la migliore posizione possibile in vista dei playout per la salvezza e, perciò, verrà a Caserta per tentare di smuovere la classifica. Rispetto alla gara di andata, ha aggiunto Mavric, un’ala che può essere utilizzata anche da 4 e che lo scorso anno era tra i dodici giocatori della Sidigas Avellino. La Farmitalia è una squadra che gioca ad alto ritmo, con delle buone individualità negli esterni come Sirakov, ex Brindisi, che viaggia a 21 punti in media con percentuali molto alte da 2 e 3 punti. Oltre a lui nel reparto esterni ci sono giocatori di esperienza come Consoli, Gottini e Provenzani, che possono dare un contributo offensivo importante. È una squadra completa anche perché nel reparto lunghi può vantare giocatori che hanno esperienza ed hanno un vissuto cestistico importante come Gatti, Agosta e Vita Sadi. Naturalmente – conclude Oldoini – dovremo fare molta attenzione al talento delle loro individualità, che molte volte si tramutano in un tiro in pochi secondi, ai rimbalzi offensivi ed alla collaborazioni tra i lunghi. La chiave della partita, quindi, per noi sarà la solidità difensiva nei primi secondi dell’azione e, naturalmente, senza concedere extra possessi».
Il confronto tra la Decò Caserta e la Farmitalia Catania sarà diretto dalla coppia arbitrale costituita da Andrea Vigato di Este (PD) e Filippo Castello di Vicenza. Al tavolo degli ufficiali di gara il segnapunti Fiorentino Napolitano di Benevento, il cronometrista Alfonso Laudati di Napoli e l’addetta ai 24”, Federica Fucile di San Giorgio del Sannio.