La Decò Caserta si conferma capolista del girone D del campionato di serie B passando anche sul campo di Scauri al termine di una gara avvincente, con tanti capovolgimenti di fronte e risolta da un ultimo quarto da primi della classe per i bianconeri, che, nel breve volgere di 10’, recuperano un divario di 11 punti infliggendone altri 14 di scarto ai padroni di casa. Sono i canestri di Dip a caratterizzare l’avvio della gara. Il centro casertano realizza sei punti consecutivi e dà un immediato vantaggio ai suoi colori anche perché Scauri sbaglia molto e, soprattutto, non trova la chiave per superare la difesa casertana. Rinaldi e Petrucci danno il massimo vantaggio (11-6) ai bianconeri prima del parziale recupero dei padroni di casa che giungono fino al -1 (12-13) prima di essere ricacciati indietro da Sergio che realizza un canestro e tre tiri liberi consentendo alla sua squadra di andare al primo riposo sul 18-12. La formazione di coach Fabbri non demorde e rientra di nuovo a -1 con i canestri di Laguzzi e Gallo (18-17) prima di essere ricacciata indietro da una tripla di Hassan. È ancora Sergio ad ampliare il divario con due liberi ed un tiro dalla distanza (26-20). Ancora una tripla del capitano bianconero ed il successivo canestro di Valentini danno alla Decò il massimo vantaggio (31-22) ribadito poco dopo da due liberi di Hassan dopo un canestro di Longobardi. Coach Fabbri, con il suo time-out ferma Caserta e, nel contempo, ottiene maggiore aggressività in difesa dai suoi che riescono a recuperare punto su punto con un parziale di 14-4 ispirato da Longobardi e Laguzzi che consentono alla squadra di casa di operare il sorpasso a 1’10” dall’intervallo. Rinaldi dalla lunetta realizza un solo tiro su due tentativi e la prima parte di gara si chiude con i padroni di casa in vantaggio per 38-37. Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo la Decò produce sei punti consecutivi, ma una tripla di Ciman ed un canestro di Moretti rimette tutto in parità prima della tripla più libero di Hassan immediatamente pareggiata da Longobardi. Scauri aumenta la pressione difensiva e con Longobardi prende un vantaggio di 5 punti grazie anche ad un tecnico fischiato ai casertani. La Decò non riesce a sviluppare il suo gioco ed alcuni mancati fischi arbitrali mandano in tilt i bianconeri che subiscono i tiri di Longobardi, che riesce a realizzare anche cinque punti in una sola azione grazie ad un tiro da tre più fallo e ad un altro tecnico fischiato, questa volta, ad Oldoini. La Decò non riesce a reagire ed i padroni di casa prendono il largo profittando anche del secondo tecnico e conseguente espulsione di coach Oldoini (71-60 al 30’). Nel momento peggiore, al rientro in campo, la Decò trova uno scatenato Hassan che, in poco più di due minuti, con 9 punti consecutivi porta la sua squadra al -2 (71-69). L’inerzia è ora tutta per la Decò, che pareggia con Sergio e, poi, prende il largo grazie ai canestri di Ciribeni, dello stesso Hassan e Bottioni. In difesa Petrucci limita Longobardi e Scauri, priva del suo maggiore terminale offensivo, sbaglia tanto in un quarto di gara che vede un parziale di 29-4 e termina sul punteggio di 89-75.

Basket Scauri – Decò Caserta 75 – 89
(12-18, 38-37, 71-60)
Scauri: Richotti 5, Longobardi 34, Granata 2, Melchiorri 3, Milisavijevic, Gallo 3, Ciman 6, Laguzzi 12, Moretti 10, Scampone, Policari ne, Papa ne. Allenatore: Fabbri
Decò: Dip 12, Sergio 22, Petrucci 4, Hassan 23, Ciribeni 19, Rinaldi 3, Valentini 2, Piazza ne, Bottioni 4, Barnaba ne, Aldi ne, Galipò. Allenatore: oldoini
Arbitri:Giunta di Ragusa e Nocera di Cosenza
Scauri: tiri da 2 18/44 (41%), da 3 6/18 (33%), liberi 21/25 (84%), rimbalzi 35 di cui 9 offensivi
Decò: tiri da 2 21/37 (57%), da 3 9/21 (43%), liberi 20/22 (91%), rimbalzi 34 di cui 3 offensivi